fbpx

Come sono fatti i mobili?

Come sono fatti i mobili?

Come sono fatti i mobili?

Quali sono i materiali che compongono l’antina, le gambe di un tavolo o le parti di un cassetto?

Prima di lavorare in un’azienda del mondo del mobile come Tavoloconsolle.it onestamente non mi ero mai posto questa domanda.

Davo per scontato che i mobili fossero fatti di legno e che il legno fossero alberi tagliati e resi ad assi.

Molto semplice, no?

In realtà ho scoperto che non è per nulla così: il legno utilizzato per i mobili molto raramente è il fusto di un albero tagliato.

In base al fine, al costo ed alla qualità i mobili possono essere fatti si in fusti di albero tagliati, ma anche in “farina” di albero.

Non potevo crederci.

 

Legno massello

Ecco subito confermata la mia teoria: il legno massello sono assi di legno ricavate dal fusto dell’albero.

Nello specifico vengono ricavate dal durame, il “nucleo” del fusto dell’albero, la sua parte più dura.

Sezione-tronco-durame

Le assi di legno massello sono una serie di piccole assi unite assieme da colle o resine di diversa natura a seconda del fine.

Le assi vengono assemblate in questo modo perché il legno è un materiale “vivo” cioè soggetto alle temperature e all’umidità. Si muoverebbe troppo se fosse lasciato in un’unica asse: ad esempio i mobili che in agosto si aprono tranquillamente, in altri periodi dell’anno rimarrebbero chiusi.

E’ quindi buona pratica tagliare delle piccole assi ed unirle assieme per ricavare delle assi più grandi.

Ecco qui come si presenta:

asse-legno-massello

 

Utilizzo: mobili di pregio o parti di essi come i bordi arrotondati dei tavoli

Assi di legno listellare

Il legno listellare fa parte della “famiglia” del legno massello.

Questo perché queste assi sono formate da piccole assi di legno massello (generalmente il pioppo o l’abete) incollate tra loro.

Le assi vengono poi rivestite da uno strato di legno spesso tra 1 e mezzo millimetro chiamato  “impiallacciatura” o da uno strato di MDF (che vedremo poi cos’è).

asse-di-legno-listellare

Assi di legno truciolare

Questo tipo di assi sono composte proprio da trucioli, cioè scarti di lavorazione del legno che vengono poi pressati ed uniti tra loro da colle o resine di vario genere.

scarti-di-legno

Scarti di legno

Queste colle o resine cambiano in base all’obbiettivo che vogliamo raggiungere: possono rendere il mobile impermeabile per esempio.

asse-di-legno-truciolare

Dettaglio di asse in truciolare

 

MDF

pannelli-in-mdf

Pannelli MDF

Acronimo di “Medium Density Fibreboard” ovvero “Fibra legnosa a media densità”.

L’MDF è un pannello in fibra di legno, creato cioè dalla pressatura ed incollaggio di polvere di legno e resine sintetiche o naturali.

Viene creato con un fine nobile: rimediare alla progressiva deforestazione. E’ un materiale alternativo al legno massello e grazie al fatto di essere composto da materiali di scarto si può dire che è un materiale amico della natura, ecologico.

Fa parte di una famiglia di materiali fibrosi che comprende:

  • LDF: Low denisity fibreboard – pannelli a bassa densità
  • MDF – che conosciamo
  • HDF: High density fibreboard – pannelli ad alta densità

La differenza tra questi tre?

La densità, cioè la pressatura delle fibre e resine. La densità media si colloca tra i 500 e gli 800 kg/mc.

Questa variabile va incidere su:

  • resistenza all’umidità
  • resistenza alla compressione
  • resistenza all’applicazione dei carichi
  • resistenza alla conduzione termica
  • resistenza all’acqua

L’MDF viene usato per dettagli dei mobili come il fondo dei cassetti o la schiena dei mobili ad ante. 

Assi di legno in tamburato

Il tamburato è un materiale molto leggero, è infatti composto da una “scatola” lignea (solitamente pioppo o abete) che avvolge una struttura alveolare in carta imbevuta in colla.

interno-asse-legno-tamburato

Interno di un asse di legno in tamburato

I pannelli che compongono la scatola possono essere in:

  • MDF
  • Truciolare
  • Compensato

E possono avere diverse finiture:

  • Laminato
  • Laccato
  • Impiallacciato

 

Legno multistrato

asse-di-legno-multistrato

Assi di legno multistrato

Il legno multistrato è composto da minimo 5 strati di legno uniti da diverse resine a seconda dell’uso. 

Queste assi hanno uno spessore medio tra gli 8 e i 30 mm e sono sempre dispari affinché le venature del legno vadano dalla stessa parte su entrambi i lati. 

Il rivestimento di queste assi solitamente è:

  • impiallacciato
  • laccato
  • verniciato 
  • rivestito in laminato
  • rivestito in nobilitato

Compensato

asse in compensato

asse in compensato

Mi diverte molto pensare al compensato perché era il legno che utilizzavo alle scuole medie nelle ore di educazione tecnica. 

Il compensato è un’asse di legno creata dall’unione di tre pannelli spessi tra i 3 ed i 6 mm.

Solitamente viene utilizzato per fondi di cassetti o schienali di mobili (o da me alle medie). 

 

Masonite

legno-masonite

Masonite

La masonite è forse il materiale più povero in falegnameria. 

E’ composto dagli scarti più poveri di lavorazione del legno: fibre di legno cotte a vapore e poi pressate assieme. 

E’ un materiale piuttosto elastico anche se molto fragile. 

Viene utilizzato per il fondo dei cassetti o gli schienali dei mobili.